Spagna

Barcelona (© Onisep / EV)Ancora oggi, la situazione della Spagna rimane contrastata:

  • Quasi un terzo dei giovani abbandona il sistema scolastico senza diploma né qualifica. Il tasso di abbandono al livello del secondo ciclo dell’insegnamento secondario è uno dei più alti d’Europa,
  • In mancanza di alternative valorizzate, i giovani sono sempre più attratti dagli studi, in genere lunghi, come lo mostra l’aumento dei diplomi universitari.

Per migliorare le prospettive lavorative dei giovani e dei lavoratori non qualificati, la Spagna desidera migliorare la qualità e l’attrattiva della formazione professionale, creando delle nuove certificazioni e convalidando le esperienze lavorative. Propone più programmi di formazione, aumenta gli aiuti finanziari e privilegia l’informazione e l’orientamento.

Modernizzare l’insegnamento e la formazione professionale, renderli più flessibili per sostenere l’apprendistato giorno dopo giorno e l’occupabilità, sono al cuore delle riforme dell’educazione e del mercato del lavoro in Spagna. La formazione professionale svolge un ruolo importante nel miglioramento delle competenze della mano d’opera e per aiutare i giovani ad acquisire le qualificazioni che rispondono al mercato del lavoro.

 

Il sistema spagnolo – 2014

 

Il sistema spagnolo (© Onisep / Elise Veteau)

 

Lessico dei termini per lo schema


Il sistema professionale in Spagna

 

L’insegnamento secondario

Il grado medio (una formazione di livello intermedio). Per accedervi, è necessario il Graduado en Educación Secundaria Obligatoria (Diploma dell’insegnamento secondario obbligatorio) che si ottiene automaticamente alla fine della scuola dell’obbligo. Questa formazione dura dai 18 mesi ai due anni e comporta uno stage pratico di 300 ore in un’azienda (Centro de Trabajo). La formazione conduce al titolo di Técnico e permette di proseguire la formazione fino alla maturità specializzata. Il diploma di tecnico non permette di accedere all’insegnamento superiore universitario, ma concede l’accesso al Bachiller (insegnamento secondario generale) o alla formazione di tecnico superiore.

Le formazioni professionali sono modulari, comprendono un modulo di formazione in ambito lavorativo (módulo de formación en centros de trabajo), ma questo modulo può essere effettuato solo una volta ottenuto l’insieme degli altri moduli di formazione seguiti in istituto scolastico. Costituisce il periodo finale di una formazione. I cicli di formazione del livello superiore comportano inoltre un modulo dedicato a un progetto (módulo profesional de proyecto).

Un certificato di professionalità (certificado de profesionalidad) che corrisponde a una qualifica professionale di livello 1 del repertorio nazionale delle qualifiche professionali è proposto ai giovani di più di 16 anni e meno di 21 anni, senza nessun diploma. Dipende dall’amministrazione del lavoro e permette di inserirsi professionalmente o di tornare alla formazione iniziale.

 

L’insegnamento superiore

Il grado superior (Formazione di livello superiore) aperto ai titolari del Bachiller (Maturità) o del grado medio. Questa formazione post-Maturità prepara gli studenti a delle qualifiche professionali specializzate che durano uno o due anni. Un quarto del tempo è dedicato alla formazione professionale. Dà la qualifica di Técnico superior.

I titolari del diploma di tecnico superiore possono accedere senza nessuna prova supplementare all’insegnamento universitario del Grado (prima qualifica universitaria).

 

L’apprendistato

La formazione in alternanza è rara : è prioritariamente aperta ai giovani dai 16 ai 21 anni che hanno lasciato la scuola dell’obbligo senza né diploma né qualifica. Si fa nel quadro di un Contrato para la formacion  (Contratto per la formazione) di una durata di 6 mesi a due anni.

L’autorità dell’educazione è stata riformata nel 2013. Dal 2014, rilascia ai diplomati della formazione professionale delle competenze di base, intermediarie e superiori. I programmi durano due anni (2000 ore) con un apprendistato in un’azienda (al minimo 20%) e il resto del tempo in un centro di formazione professionale (al massimo 80%).

I programmi di formazione in alternanza vengono costruiti a partire da un accordo tra le aziende, la scuola e l’apprendista. Gli apprendisti hanno uno statuto di studente (non c’è nessun limite di età) e possono beneficiare di una borsa di studio, in funzione delle comunità autonome. Le riforme hanno anche permesso di acquisire delle competenze professionali tramite le formazioni duali (con o senza contratto di lavoro). In tal caso, la formazione dura tre anni. L’introduzione recente della formazione professionale di base e l’accesso ai diplomi intermediari hanno permesso ai giovani e agli adulti con o senza competenze di progredire.

Il principio duale è stato introdotto a livello nazionale per aumentare l’attrattività e per aiutare i giovani nel momento della transizione verso il mercato del lavoro. Il sistema duale permette ai giovani dai 16 ai 25 anni e fino ai 30 anni (fino a quando il tasso di disoccupazione non sarà diminuito), di firmare dei contratti di apprendistato (di una durata di tre anni) e di ottenere uno stipendio minimo.

 

Cifre chiave

  • Grazie alle politiche attive create, il numero di formazioni e di contratti di apprendistati proposti dal servizio per l’occupabilità, è aumentato fino ad arrivare al 25% in più per l’anno 2014.
  • Circa il 45% degli studenti che seguono una formazione professionale, ha scelto uno dei campi professionali seguenti : la salute, l’amministrazione, la gestione/ management e l’elettricità/elettronica. (CEDEFOP – 2016)
  • Per poter meglio adattare le competenze degli studenti ai bisogni del mercato del lavoro, per aumentarne l’attrattività e la trasparenza e per valorizzare i programmi, la Spagna riforma il suo sistema di formazione professionale. Per portare a buon fine questo progetto, la Spagna rinnova i suoi cataloghi di diplomi professionali per i livelli intermediari e superiori, al fine di introdurre una maggiore flessibilità nelle formazioni. (EUROPA – 2016)
  • I diplomi della formazione iniziale professionale in Spagna beneficiano di un aumento positivo del tasso di occupabilità, rispetto ai diplomi dell’insegnamento generale allo stesso livello della CITA (classifica internazionale dell’educazione), e rispetto ai diplomi di livello inferiore della CITE. Il tasso di occupabilità è aumentato dello 0.4% rispetto a quello dei loro omologhi degli indirizzi generali. (2016)

Ultimo aggiornamento : 21/02/2018