Portogallo

Porto (Wikimedia)Dal 2005, il Portogallo conduce una profonda riforma del suo sistema di educazione e di formazione professionale iniziale.

Una grande sfida: elevare rapidamente il livello di qualificazione dei Portoghesi. Il paese accusa un grande ritardo in questo campo : il numero di anni passati a scuola dalle persone in età di lavorare è uno dei più deboli d’Europa. Nel 2001, più del il 62% dei 25-64 anni non aveva beneficiato che di 6 anni o meno di scolarità.  Questa situazione influenza le prospettive di crescita del paese e il suo posizionamento rispetto alla concorrenza internazionale.

Principali punti della riforma condotta :

  • Allungamento della scuola dell’obbligo fino a 18 anni.
  • Soglia minima di qualificazione : il 12o anno di scolarità. Permette di entrare sul mercato del lavoro con un livello di formazione professionale riconosciuto.
  • Educazione e formazione professionale iniziali attribuiscono una doppia certificazione scolastica e professionale.
  • Passare da un percorso di formazione a un altro diventa più semplice.

Per incoraggiare lo sviluppo della formazione professionale in Portogallo, le autorità nazionali hanno creato dei centri specializzati nelle formazioni professionali di qualità per allargare l’offerta di apprendistato per i giovani e gli adulti.

Altre iniziative che implicano dei giovani hanno permesso lo sviluppo dello spirito di innovazione e di iniziativa.

Il governo ha preso alcuni provvedimenti per rafforzare l’attrattività dell’insegnamento superiore : gli istituti politecnici, per esempio, sono stati posti al centro della strategia di innovazione di modernizzazione dell’insegnamento superiore. Ciò ha avuto come conseguenza un aumento del numero di iscrizioni degli studenti a partire dal 2015.

Il sistema portoghese – 2014

 

Il sistema portoghese (© Onisep / Elise Veteau)

 

Lessico dei termini per lo schema

 

La formazione professionale  in Portogallo

 

L’insegnamento secondario

A 15 anni, dopo il diploma di insegnamento di base, (Diploma de Ensino Básico), gli alunni cominciano il secondo ciclo. Possono scegliere fra quattro indirizzi:

  • indirizzo generale orientato verso l’insegnamento superiore,
  • indirizzo artistico,
  • indirizzo tecnologico,
  • indirizzo professionale, orientato verso una preparazione all’entrata nella vita attiva. Esso offre anche delle possibilità di accedere all’insegnamento superiore. Permette di ottenere una qualifica professionale.

Al livello post-secondario, a partire dai 18 anni, dei corsi di specializzazione tecnologica (Cursos de Especialização Tecnológica = CET) preparano gli studenti all’esercizio di una professione.  Essi combinano formazione teorica e formazione in situazione di lavoro. Un diploma di specializzazione tecnologica sancisce il CET.


L’insegnamento superiore

L’insegnamento superiore comprende u insegnamento universitario e un insegnamento politecnico (tecnico di livello superiore). L’insegnamento politecnico conduce alla licenciatura (laurea) et il mestrado (master).

 

Cifre chiave

  • Il tasso di occupazione dei diplomati dell’insegnamento secondario superiore è passato dal 65,2% nel 2014 al 68,6% nel 2015. (European Commission – 2016)
  • Durante la sua partecipazione al settimo congresso dell’Associazione nazionale delle scuole professionali, il Presidente Marcelo Rebelo De Sousa ha sottolineato un aumento del 15,5% della partecipazione dei giovani nelle formazioni professionali dal 2001 al 2015. (CEDEFOP – 2018)
  • Con il 53,6% di aziende innovanti che praticano la formazione, il Portogallo ottiene dei risultati sopra la media dell’UE (il 41,6%). (OCDE – 2014)
  • La percentuale di lavoratori che hanno delle competenze che corrispondono al loro lavoro è del 75,7% contro il 57,3% per l’UE. (CEDEFOP – 2016)

Ultimo aggiornamento : 13/03/2018