Polonia

Varsovie (Wikimedia)Nel giro di 10 anni, il sistema educativo polacco ha conosciuto due importanti riforme che hanno introdotto dei profondi cambiamenti nella struttura scolastica e nei programmi educativi. La scuola dell’obbligo comincia ora a 6 anni, e non più a 7. Uno degli obbiettivi della riforma è di favoreggiare la flessibilità e la mobilità lungo l’intera carriera professionale.

La quota dell’insegnamento generale nelle scuole professionali post-gymnasium è stata aumentata, il ché permette una transizione relativamente flessibile tra i due tipi di insegnamento.

Il sistema di valutazione è stato unificato. La formazione in una scuola professionale è sancita da esami professionali convalidati da un’istanza indipendente. Un nuovo esame, « Matura », è riconosciuto da tutti gli istituti superiori.

Per incitare i datori di lavoro a partecipare alla formazione professionale, sono stati previsti aiuti finanziari. Per esempio, lo Stato può  farsi carico delle spese della formazione professionale dei giovani grazie al fondo per la mano d’opera.

 

Il sistema polacco – 2014

 

Il sistema polacco (© Onisep / Elise Veteau)

 

Lessico dei termini per lo schema

 

Il sistema professionale in Polonia

 

Sin dal 2004, i diplomati degli istituti professionali hanno la possibilità di confermare le loro qualifiche partecipando a un esame (teorico e pratico) organizzato da centri accreditati, quali scuole, istituti educativi o datori di lavoro.

 

L’insegnamento secondario

In Polonia, la scuola dell’obbligo dura fino ai 18 anni. I giovani possono scegliere la formazione professionale sin dai 16 anni, alla fine del primo ciclo del secondario. Possono scegliere tra diverse formule:

  • Il liceo professionale generale (Liceum profilowane), triennale, che comporta una parte generale e una parte professionale generale. I diplomati del Liceum profilowane possono proseguire la loro formazione in un istituto post-secondario. Inoltre, il certificato di fine degli studi secondari (Matura) dà loro accesso all’insegnamento superiore generale o professionale.
  • La scuola professionale di base (Zasadnicza szkola zawodowa), che dura 2 o 3 anni. Permette di ottenere una certificazione di lavoratore qualificato, ma non prepara alla Matura.
  • La scuola secondaria tecnica (Technikum) che dura 4 anni. Permette di ottenere sia la Matura che una qualifica professionale di livello di tecnico. Alla fine della formazione, i diplomati possono sostenere un esame esterno per confermare la loro qualifica professionale. Il conseguimento della Matura al quarto anno permetto loro di accedere all’insegnamento superiore.
  • La scuola secondaria tecnica complementare (Technikum uzupelniajace) in tre anni, si rivolge agli alunni che escono da una scuola professionale di base. Mira a portare gli alunni fino a un livello intermediario e li prepara sia ad un esame che conferma la loro qualifica professionale che alla Matura. Questo programma è sancito dal certificato di fine del Technikum.
  • Le scuole post-secondarie (Szkoly policealne) preparano in 2 anni e mezzo i diplomati dei licei di insegnamento generale ad una certificazione professionale.

(CEDEFOP)

L’insegnamento superiore

Gli istituti di insegnamento superiore (Instytucje szkolnictwa wyższego) : possono, a seconda delle loro competenze, essere generali o professionali. Sono abilitati a dispensare delle formazioni di 1° e 2° livello e delle formazioni di Master.

 

L’apprendistato

La formazione con tirocinio è organizzata nelle aziende piccole e medie, principalmente per i mestieri artigianali. I datori di lavoro sono di solito affiliati a un’associazione professionale o a una camera di mestieri che deve anche effettuare la supervisione della formazione.

 

Cifre chiave

  • Nel 2013, la Polonia aveva un tasso di abbandono scolastico del 5,8 % per i giovani dai 18 ai 24 anni, un tasso piuttosto debole a riguardo della media dell’Unione europea (12 %). (Eurostat – 2014)
  • Secondo i dati forniti dall’Unione polacca dell’artigianato (Związek Rzemiosła Polskiego), 90 669 giovani lavoravano con un contratto di tirocinio (2009-2010). (CEDEFOP – 2011)
  • 90% dei giovani dai 20 ai 24 anni in Polonia ha finito con successo gli studi secondari superiori nel 2013. (Eurostat – 2014)
  • Nel 2012, l’58,4% degli alunni polacchi del secondo ciclo di insegnamento secondario era iscritto in una formazione professionale. (Eurostat – 2013)

Ultimo aggiornamento : 25/03/2015