Lituania

Vilnius (Wikimedia)Dall’ipercentralizzazione all’apertura : il sistema educativo ha, come l’insieme delle istituzioni lituane, seguito il movimento di riforme e di democratizzazione messo in atto nel paese a partire dalla sua indipendenza nel 1990. La formazione professionale è anch’essa stata riorganizzata per preparare i giovani a lavorare nel contesto della nuova economia di mercato e della concorrenza.

Par armonizzare il suo sistema con quello dell’Unione europea, la Lituania ha stabilito un quadro di qualifiche su cinque livelli. Le parti sociali ( Camere di commercio, dell’industria e dei mestieri lituani) sono state largamente associate alla riflessione. In effetti, l’organizzazione della validazione e del riconoscimento delle qualifiche è un settore nel quale queste possiedono un alto potere decisionale.

 

Il sistema lituano – 2014

 

Il sistema lituano (© Onisep / Elise Veteau)

 

Lessico dei termini per lo schema

 

Il sistema professionale in Lituania

 

La scuola è obbligatoria tra i 6-7 anni e i 16 anni.

 

L’insegnamento secondario

Alla fine della scuola primaria, verso i 10-11 anni, gli alunni cominciano il primo ciclo dell’insegnamento secondario generale che raggruppa le classi dalla 5a alla 10a. In seguito, possono seguire una formazione classica in un liceo, o integrare una delle tre formazioni proposte nelle scuole professionali:

  • I programmi di formazione professionale di livello II per gli alunni che hanno finito il primo ciclo dell’insegnamento secondario (all’età di 16-17 anni) e che desiderano soltanto avere una qualifica professionale. Questi studi sono biennali e conducono a una qualifica che corrisponde al livello III (diploma di operaio qualificato).
  • I programmi di formazione professionale di livello III sono concepiti per gli alunni che hanno finito il primo ciclo dell’insegnamento secondario (all’età di 16-17 anni) e che desiderano acquisire sia una qualifica professionale che un certificato di insegnamento secondario. Questi studi sono triennali e conducono a una qualifica di livello IV. Gli alunni ottengono un diploma di operaio qualificato e un certificato di maturità che permette loro di proseguire gli studi nell’insegnamento superiore.
  • I programmi di formazione professionale post-secondari di livello IV sono destinati ai titolari di un certificato di maturità. Questi studi durano uno o due anni a seconda dell’indirizzo scelto e conducono a una qualifica di livello IV.

Per gli alunni di 14 anni che non hanno finito il primo ciclo dell’insegnamento secondario generale,  sono previsti dei programmi di formazione professionale di livello I. La formazione dura due o tre anni. Il livello di qualifica ottenuto corrisponde al secondo livello del quadro nazionale e europeo di qualifiche.

Il tirocinio è praticato molto raramente.

 

L’insegnamento superiore

Può essere professionale o universitario.

La formazione professionale di livello IV si rivolge ai diplomati della scuola secondaria che desiderano acquisire una qualifica professionale. Questi studi durano uno o due anni a seconda dell’indirizzo scelto.

Vari indirizzi di specializzazione, di una durata di 3 o 4 anni, possono anche essere seguiti in istituti di insegnamento e di formazione professionale avanzati  (Kolegdja).

 

Cifre chiave

  • Più del 95% dei giovani prosegue gli studi aldilà della scuola dell’obbligo che si conclude a 16 anni ; il 65% segue la formazione generale e il 35% un insegnamento professionale. (Eurostat – 2013)
  • Nel 2013, il 6,3% dei giovani dai 18 ai 24 anni aveva prematuramente abbandonato il sistema di educazione e di formazione con un livello di studio che non andava oltre l’insegnamento secondario di primo grado.  (Eurostat – 2014)
  • Nelle formazioni professionali, le classi non oltrepassano i 19 alunni.

Ultimo aggiornamento : 10/07/2014